Camomilla per dormire


Il fiore di camomilla

Con il fiore della camomilla (Matricaria recutita) è possibile preparere uno dei più famosi infusi non eccitanti, molto apprezzato proprio per le sue proprietà rilassanti e sedative.

Per questo motivo una bella tazza di camomilla (e miele, magari) prima di dormire rappresenta un gradito rito serale per molte persone, che la usano per combattere l’ansia e la paura di non riuscire ad addormentarsi sufficientemente in fretta.

Camomilla: proprietà ed effetti

Uno studio iraniano del 2017, condotto su una popolazione di anziani ospedalizzati, ha dimostrato gli effetti dei fiori di camomilla sulla qualità del sonno (valutata mediante la scala Pittsburgh Sleep Quality Index). Ad un gruppo di pazienti sono stati date due capsule di camamilla da 400mg, mentre il gruppo di controllo non ha ricevuto principi attivi. Prima dello studio, i due gruppi non mostravano differenze nella qualità del sonno, mentre invece dopo l’intervento il gruppo che ha assunto la camomilla ha avuto un significativo incremento nello score di qualità.

Camomilla per dormire: quanta camomilla si può bere al giorno?

Si consiglia di non eccedere con l’assunzione di tisane, e di solito una tazza di camomilla tutte le sere è sufficiente.

Camomilla: fiori
Camomilla: fiori

Camomilla: preparazione

Per la preparazione è opportuno prestare attenzione ai tempi di infusione, onde evitare di preparare – contrariamente a quanto ci si aspetta – una tisana eccitante con effetti disastrosi sul sonno. Si consiglia una infusione breve (massimo 2-3 minuti) per avere il massimo dei benefici (si può aggiungere un po’ di miele, facendo poi attenzione poi a lavarsi i denti, e sempre se il piano dietetico lo prevede). Se invece si superano i 4-5 minuti i fiori di camomilla rilasciano principi attivi con proprietà eccitanti. Queste ultime possono essere utili, ad esempio, se si assume camomilla al mattino al posto di the e caffè.

Dunque: camomilla rilassante o eccitante? Tutte e due le cose!

Si può fumare la camomilla?

Fumare camomilla. Sembra incredibile, eppure qualcuno se lo chiede (e lo fa…) davvero. Qualsiasi sostanza assunta tramite combustione e inalazione è tossica in qualche misura. Meglio un bell’infuso, se si cerca un effetto rilassante.
La risposta è una: NO, non si può fumare la camomilla – almeno se ci tenete alla salute.

Il dott. Davide Borghetti, neurologo a Massa, Pisa e Livorno, per tutti i disturbi del sonno riceve su appuntamento chiamando lo 0507917387

Tags: # camomilla eccitante #infuso non eccitante # camomilla effetti # per dormire # camomilla tutte le sere