Nevralgia di Arnold


Che cosa è?

La nevralgia di Arnold (detta anche cefalea di Arnold o, assai più propriamente, nevralgia occipitale) è una particolare forma di cefalea occipitale o suboccipitale determinata da un processo infiammatorio o irritativo a carico dei nervi piccolo e grande occipitale. In realtà la dizione “Nevralgia di Arnold” è errata, dato che in realtà il nervo di Arnold è la branca auricolare del nervo vago (decimo nervo cranico). Dato che comunque questa dizione, per quanto errata, è entrata nell’uso comune, si è preferito lasciarla nel testo. Il grande nervo occipitale deriva da una branca del secondo nervo cervicale (C2).

Nevralgia occipitale: sintomi

La sintomatologia è caratterizzata da attacchi dolorosi acuti, intensi, monolaterali (si avrà una nevralgia occipitale solo a destra o solo a sinistra), continui, episodici o recidivanti, che coinvologono la regione occipitale e si estendono anteriorimente sino alla regione periauricolare e alla regione oculare – orbitaria. Queste aree sono proprio quelle interessate dall’innervazione sensitiva da parte del nervo occipitale (piccolo e grande). Essendo poco comune, non è difficile che questa forma di nevralgia venga diagnosticata in modo errato o confusa con altre forme di dolore, come l’emicrania.

Il dolore è solitamente percepito come medio-forte, pulsante, trafittivo, a pugnalata o a scossa elettrica. Se il dolore si estende a coinvolgere l’occhio e il sopracciglio, la vista può risultarne offuscata o appannata. Raro, ma non impossibile, il coinvolgimento di entrambi i lati (nervi piccolo e grande occipitale o nervo di Arnold di destra e sinistra). La durata va da alcuni secondi (fitte) fino ad ore o giorni.
Dato che tra i sintomi possiamo ritrovare fotofobia (sensibilità alla luce), fonofobia (ipersensibilità ai suoni), nausea, vomito, irrigidimento del collo, risulta ancor più facile fare confusione con l’emicrania o con una cefalea tensiva particolarmente intensa.

Nevralgia di Arnold
Nevralgia di Arnold

Nevralgia di Arnold: le cause

Le cause sono da ricercare in una infiammazione (nervo occipitale infiammato) un di un danno a carico di questi tronchi nervosi. Di solito questo è determinato da traumi (acuti o microtraumatismi ripetuti), contratture muscolari, malformazioni della cerniera cranio cervicale, artrosi, processi flogistici sistemici, radioterapia nella regione del collo e così via.
Dato che il decorso dei nervi è tortuoso, questi sono particolarmente sensibili alle contratture muscolari.

Nevraligia di Arnold: Diagnosi

La diagnosi è sostanzialmente clinica, anche perché spesso le indagini neuroradiologiche risultano negative. Si può comunque procedere con uno studio RM e/o RX del rachide cervicale al fine di escludere altre cause. Nei criteri diagnostici della Nevralgia Occipitale (secondo la IHS, International Headache Society) troviamo

  • Dolore unilaterale o bilaterale
  • Dolore localizzato nel territorio di innervazione del grande e piccolo occipitale
  • Il dolore deve essere (almeno due): ricorrente, severo, lancinante o penetrante
  • Il dolore deve asscoarsi a: disestesia dopo lieve stimolo cutaneo, dolenzia sulle branche del nervo, triggerpoin a livello dell’emerganza del grande occipitale
  • La sintomatologia deve attenuarsi in caso di blocco anestetico locale

Il raggiungimento della regione fronto-orbitaria avviene attraverso le connessione trigemino-cervicali a livello dei nuclei spinali trigeminali.

Nevralgia occipitale: Terapia

  • La terapia è di solito molto efficace e prevede:
  • Trattamento con anti-infiammatori
  • Fisioterapia e massaggi
  • Infiltrazioni locali con anestetici o cortisonici
  • Lesione del nervo attraverso radioablazione
  • Sezionamento del nervo attraverso un vero e proprio intervento chirurgico (ma residua anestesia completa nella regione innervata).

TAGS: # nervi occipitali # nervo di arnold cure # nevralgie occipitali #cervicalgia di arnold # neurologo # nevralgia occipitale di arnold

Il Dott. Davide Borghetti, specialista neurologo e coordinatore del Progetto Voxelmind a Pisa, nel centro IHS – Zona IHS, si occupa di nevralgie, emicrania e cefalea. Per appuntamenti potete chiamare il numero 0507917387 oppure visitare i nostri contatti